Gruppo Amizade

Switch to desktop Register Login

14 Mar

Lettera - Pasqua 2013

Ivrea, marzo 2013

Carissimi amici,

ancora una volta veniamo a farvi visita nelle vostre case attraverso questa lettera con cui condividiamo le nostre gioie e le nostre speranze e quelle degli amici brasiliani (grandi e piccoli), ma anche i problemi e le difficoltà. Come sapete, gli asili, che insieme a voi sosteniamo, attualmente sono 3: uno nella città di Salvador, dove opera padre Cristoforo di Montanaro, uno nella cittadina di S. Rita, dove fino a qualche anno fa svolgeva la sua missione don Matteo Somà, e l'altro nel villaggio di Arroeiras, vicino ad Angical, dove risiede la famiglia della dottoressa Laura Orunesu. Sono realtà molto diverse tra loro dal punto di vista della collocazione geografico-ambientale e del tessuto socio-economico di cui fanno parte. Nel primo caso, poi, l'asilo rientra in un progetto più vasto di attività socio-sanitario-educative che fanno capo alla parrocchia di don Cristoforo e sono da lui coordinate. Negli altri due casi, invece, gli asili sono gestiti da diversi anni direttamente dalle insegnanti locali coordinate da Luzia a S. Rita e da Eduarda e Zefa all'asilo “Alessandro Marca”di Arroeiras.

Padre Cristoforo ci ha inviato alcune foto dell'asilo e ci ha scritto un lettera in cui dice: “Pace e bene. Spero di trovarvi in pace, nonostante la grande crisi che assilla l'Italia e l'Europa. Vi mando il resoconto dell'anno scolastico che stiamo per chiudere. Le scuole riprenderanno dopo carnevale. E' stato un anno difficile anche perchè i vari aiuti diminuiscono e non sappiamo come sarà il prossimo anno! Comunque il progetto è di Dio e non nostro, quindi Lui ci illuminerà! E il Gruppo Amizade come va? Sarà che il prossimo anno avrete ancora la possibilità di aiutarci? Speriamo di sì! Vedete voi! Capisco le difficoltà! A tutti il mio più cordiale saluto!”.

Dall'asilo di S. Rita le maestre ci hanno inviato come sempre un consuntivo e un preventivo economico molto dettagliato, nonché una relazione delle attività didattico-educative svolte durante l'anno scolastico. Inoltre si sono date da fare per organizzare attività varie quali bingo e bazar a sostegno dell'asilo e hanno anche ottenuto una collaborazione da parte del Comune per la fornitura degli alimenti che vengono poi preparati nella cucina della scuola.

La situazione ad Arroeiras, invece, è più difficile in quanto non esiste un gruppo stabile ed affiatato di insegnanti come a S. Rita e la coordinatrice del progetto, Zefa, pur essendo aiutata dalla direttrice dell'asilo Eduarda, non riesce a seguire in prima persona le attività e la gestione dell'asilo in quanto è impegnata in campo sociale e politico.

Come potete vedere dal resoconto economico, quest'anno le entrate dell'adozione sono molto diminuite rispetto all'anno scorso (da 30 000 a circa 22 000 euro) e se la tendenza negativa dovesse permanere anche in questo anno 2013 saremo costretti a fare delle scelte. Purtroppo, nonostante i passi in avanti compiuti con una parziale collaborazione da parte delle municipalità, gli asili non sono ancora gestiti direttamente dal Comune o dallo Stato.

 

 

Come scrive un missionario italiano in Brasile, don Felice Tenero, sulla rivista Noticum: “In questo Brasile lanciato verso uno sviluppo economico senza precedenti, in corsa per la coppa del mondo e prossima sede dei giochi olimpici, si sta mostrando la disuguaglianza e la non uguale attenzione dello Stato verso tutti i suoi figli, soprattutto i più poveri. Ancora una volta il sertao, fustigato dalla siccità, mostra il suo volto di terra abbandonata e disprezzata, serbatoio di mano d'opera a basso costo, ove uomini e mariti sono sempre pronti a dislocarsi in terre lontane,abbandonando così casa e famiglia. Eppure qui, sole e acqua farebbero di questa terra un paradiso verde e ricolmo di frutti. Il sole non manca e l'acqua pure, basterebbe incanalarla correttamente e distribuirla con giustizia ed equità. Noi, assieme a coloro che credono a un nuovo mondo, continuiamo a sognare e lottare affinchè questa terra si trasformi in un fecondo spazio di vita.”.

Pensiamo di far parte anche noi di queste persone che credono in un mondo nuovo e per questo continuiamo la nostra lotta nonviolenta insieme a voi ringraziandovi perchè ci “siete”!

BUONA PASQUA DI RISURREZIONE!

 

IL GRUPPO AMIZADE

Devi effettuare il login per inviare commenti

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.

Top Desktop version